Monthly Archives: febbraio 2013

Il gioco d’azzardo del poker negli us

Il poker in Italia fa ormai parlare da molto, forse troppo, tempo. La volontà di tutti è quella di arrivare a disciplinare il gioco, ma sembra molto complesso arrivare a regolamentare un settore complesso come quello del poker sportivo in Italia, anche se già dal 2009 c’è una normativa in vigore. A Dicembre è però stato presentato un DL: il “Poker Texas Gaming Act” che prevede  al suo interno anche una forte offerta di cash game. L’iniziativa è stata firmata del senatore dello Stato del Texas, ossia Eddie Rodriguez. L’intento è quello di regolamentare il poker live nello Stato e di vietare ogni forma di gioco in Rete. Per fare questo bisognerà far diventare il poker un gioco di abilità e non un gioco che sia legato semplicemente alla fortuna. Infatti il gioco d’azzardo e le lotterie non sono previste in Texas. La legge prevederà poi l’assegnazione di licenze presso alcuni circoli, case da gioco e sale bingo, con particolare riguardo alle strutture gestite dalle tribù locali che potrebbero così gestire i tavoli 24 ore ogni giorno e questa sarà un’esclusiva. Ci sarebbe una grande offerta anche per i tavoli cash game senza porre limiti ed il rake dovrebbe essere del 10% ed un Cap di 4$. Il tetto massimo posto per i tornei dal vivo sarebbe invece di 10$ per il buy-in. Sela legge sarà approvata vedrà gli operatori tassati con un’aliquota del 18% che verrà calcolata sui ricavi lordi.